Metodo:

potenziometria indiretta

Campione: urine 24h
Tempo di refertazione: 1 giorno Valori di riferimento:40-220 mEq/24h

 

 

Note:

Il Sodio è un metallo alcalino monovalente assunto con la dieta ed eliminato per via renale, con il sudore e le feci.

E’ il maggior catione dei fluidi extracellulari e il suo contenuto corporeo è regolato dai reni.

Bassi livelli di sodio possono aversi per:

  • eccessive perdite urinarie
  • diarrea
  • di Addison
  • tubulopatie renali

Alti livelli di sodio possono aversi per:

  • severa disidratazione
  • alcuni tipi di danno cerebrale
  • coma diabetico
  • eccessiva introduzione di sali di sodio

L’ipertrigliceridemia può fare diminuire i livelli sierici del sodio.

Un aumento invece può essere determinato da:

  • corticosteroidi,
  • metildopa,
  • idralazine,
  • reserpine,
  • farmaci per la tosse,
  • litio,
  • vasopressina

Campione: per il test non possono essere usati prelievi da cateteri venosi eparinizzati.

Non eseguire il prelievo da una vena che sta ricevendo un’infusione.

Campioni che contengono Alcool Etilico in concentrazione superiore a 150 mg/dL hanno un bias positivo sui valori del Sodio.

Campioni con contenuto anionico anomale (ad esempio aumento del Lattato) possono portare ad un legame del sodio che fa diminuire i risultati.

Esami collegati: Magnesio, Cloro, Potassio, Calcio.

< Torna all’elenco analisi