Metodo: chemiluminescenza Campione: 1 ml di siero
Tempo di refertazione: 1 giorno Valori di riferimento: 0 -30  U/ml

 

Note:

Con anticorpi monoclonali è possibile identificare antigeni che possiedono 2 specifici determinanti. Il CA15-3 viene ricercato mediante anticorpi verso l’antigene MAM-6 e contro una frazione di cellule arricchite di membrana di carcinoma mammario umano (anticorpo monoclonale DF3).

E’ stato trovato aumentato in circa il 15-20% dei casi di donne non gravide con tumori benigni. Nel carcinoma mammario, prima dell’intervento e a seconda dello stadio, si osservano valori sierici aumentati in circa il 40-75% dei casi. I valori di CA 15-3 massimi compaiono nel carcinoma mammario metastatizzante (valori superiori a 200 U/ml). Valori aumentati sono stati riscontrati anche in altri tipi di neoplasie: neoplasie del pancreas (60%), carcinomi ovarici di tipo sieropapillare (58%), carcinomi cervicali e dell’endometrio, Gastrointestinali (40%), del polmone (40%).

Presenta un’ottima sensibilità nelle neoplasie della mammella anche se è sconsigliabile usarlo per lo screening e per la diagnosi preoperatoria. L’importanza clinica di questo marker sembra, invece, consistere nella diagnosi tempestiva di recidive e nel controllo della chemioterapia in corso di metastasi.

Esami collegati: MCA, CEA, TPA, CA125, PSA

< Torna all’elenco analisi