Metodo: KRY Campione: 1 ml di siero
Tempo di refertazione: 6 gg Valore di riferimento: Vedi Allegato

Note:

Il bi-test è un esame di screening statistico che utilizza una tecnica combinata: la rilevazione della translucenza nucale (NT) associata al dosaggio di due sostanze (da cui il nome bi-test) presenti nel circolo materno: fee-beta-HCG (frazione libera della gonadotropina corionica) e PAPP-A (proteina A plasmatica associata alla gravidanza).

Ha una sensibilità che giunge al 92% (specie se si associa alla NT anche la più recente tecnica di individuazione della presenza dell’osso nasale del feto, che, dalla XI alla XIV settimana viene a mancare nel 70% dei feti affetti da trisomia) con una drastica riduzione dei falsi positivi al 3%. Il calcolo del rischio statistico viene effettuato da software che prendono in considerazione la variabilità soggettiva materna e fetale per epoca gestazionale, per età materna, numero di precedenti gravidanze interrotte o portate a termine, peso corporeo, abitudine al fumo, tendenza alla minaccia d’aborto con sanguinamento o terapie ormonali per ovviarlo, positività anamnestica per precedenti figli con anomalie cromosomiche.

< Torna all’elenco analisi