Metodo: chemiluminescenza Campione: 1 ml di siero
Tempo di refertazione: 1gg Valori di riferimento:    0-2,9  mUI/ml

 

Note:

La Beta-HGC (subunità beta della gonadotropina corionica) presenta alcune similitudini strutturali con quella dell’LH. Il dosaggio della BHCG permette di effettuare la diagnosi di gravidanza pochi giorni dopo la mancata mestruazione (5-7 gg.). Il suo monitoraggio durante i primi 3 mesi di gestazione permette di valutare il corretto andamento della gravidanza ed eventuali minacce di aborto. Una falsa positività può derivare all’elevata concentrazione di proteine nel campione e dalla fenotiazina. La possibilità di cross-reattività con altri determinanti antigenici deve essere tenuta presente sino a valori di 200 UVml; in questo caso ripetere il prelievo a distanza di 7 giorni. Data la possibilità di interferenze con farmaci od altri ormoni circolanti, soprattutto in caso di stimolazioni ormonali, la paziente deve essere informata che in caso di valori “Borderline” e’ opportuno ripetere il prelievo ad alcuni giorni di distanza.

Esami collegati: Tritest, Alfafetoproteina, Estriolo libero.

< Torna all’elenco analisi