Metodo: Cinetico-colorimetrico Campione: sangue intero con eparina conservato subito in ghiaccio. Separare entro 30 minuti dal prelievo centrifugando in provetta chiusa (conservare il plasma per un massimo di 1-2 ore a 0°C)
Tempo di refertazione: 1 gg Valori di riferimento: 31-123 microg/dl

 

Note:

Rappresenta il prodotto di rifiuto del catabolismo proteico. E’ potenzialmente tossico per il SNC. L’Ammoniemia è un indicatore di encefalopatia epatica e coma epatico negli stadi terminali della cirrosi epatica. E’ aumentata anche nelle seguenti condizioni:

  • uremia;
  • infezioni del tratto urinario con stasi;
  • sindrome di Reye;
  • errori congeniti del metabolismo compresi deficit enzimatici nel ciclo dell’urea;
  • sindrome da iperornitinemia-iperammoniemia-ipercitrullinuria;
  • nutrizione parenterale;
  • ureterosigmoidostomia;
  • terapia con sodio valproato.

Campione: il test va eseguito su plasma eparinizzato (provetta con tappo verde) ed il campione deve essere trasportato al laboratorio appena possibile in ghiaccio.

Il paziente deve rimanere a digiuno nelle 12 ore che precedono l’esecuzione del test. Sospensione del fumo nelle 48 ore che precedono il test.

Esami collegati: Test di funzionalità epatica e renale.

< Torna all’elenco analisi