Metodo: Enzimatico colorimetrico (sec. IFCC) Campione: urine 24 h
Tempo di refertazione: 1giorno Valori di riferimento: 0 -410 U/24h

 

Note:

L’Amilasi è un enzima digestivo capace di scindere oligosaccaridi e polisaccaridi in composti più piccoli (disaccaridi). L’amilasi sierica è principalmente prodotta nel pancreas e nelle ghiandole salivari. Un aumento dei livelli sierici di Amilasi è nella maggior parte di origine pancreatica. Nella pancreatite acuta i suoi livelli aumentano entro 6-24 h e tornano nella norma entro 2-7 giorni. Rispetto ai livelli sierici, l’incremento dell’amilasi urinaria (l’amilasi passa facilmente il filtro renale a causa del suo basso p.m.) in caso di pancreatite persiste per più tempo. L’amilasemia può salire di 2-3 volte in caso di insufficienza renale senza significato clinico. In questo caso dirimente risulta la determinazione della lipasi.

In alcuni soggetti possono formarsi in circolo dei complessi fra amilasi e molecole di grandi dimensioni. Ciò impedisce l’eliminazione dell’amilasi attraverso l’emuntorio renale con un aumento inspiegato dell’amilasi sierica.

Questa condizione, definita come macroamilasemia, deve essere comunque diagnosticata mediante la determinazione della lipasi e dell’amilasuria.

Un’aumento della amilasi può instaurarsi anche:

  • nelle lesioni infiammatorie delle ghiandole salivari;
  • ulcera peptica perforata;
  • ostruzione intestinale;
  • calcoli biliari;
  • aneurisma dell’aorta;
  • peritonite;
  • appendicite acuta;
  • traumi cerebrali;
  • scottature;
  • shock traumatico;
  • carcinoma della testa del pancreas (rilievo tardivo);

Una lieve variazione si verifica in caso di ascesso tubo-ovarico.

La iperamilasemia può associarsi all’ipertiroidismo. Livelli aumentati di amilasemia possono riscontrarsi durante la gravidanza e negli alcolisti. Morfina, codeina, clorotiazina, pentazocina, corticosteroidi, contraccettivi orali, pancreozimina, secretina possono elevare i livelli di amilasi.

Attenzione alle contaminazioni con la saliva. Sospendere l’assunzione di alcoolici e farmaci interferenti con il dosaggio dell’enzima.

Esami collegati: Lipasi, Helicobacter pilori, Gastrina, Ca19-9.

< Torna all’elenco analisi